Il trattamento delle acque

L'acqua viene utilizzata sia per quanto riguarda attività civili e residenziali (acque primarie), sia per quanto concerne attività industriali.

L'acqua viene prelevata dall'ambiente con determinate caratteristiche, viene utilizzata per vari scopi e scaricata nuovamente nell'ambiente stesso. Ci saranno diversi trattamenti per quanto riguarda le acque civili e le acque industriali.

Solitamente valgono le seguenti relazioni:

Prima dell'immissione dell'ingresso nell'attività tecnologica, l'acqua:

  • Non deve pregiudicare il prodotto che fa;
  • Non deve pregiudicare, rovinare o danneggiare le apparecchiature;
  • Non deve trasferire degli inquinanti nei prodotti.

Le acque meteoriche di dilavamento sono generalmente trattate insieme alle acque di scarico non civili (ad esempio insieme alle acque di processo). Le acque di dilavamento hanno una variabilità enorme nel tempo in termini di portata. Il grafico seguente riporta un possibile andamento sperimentale della portata di acqua piovana e la rispettiva portata di acqua drenata.

La qualità dell'acqua ai fini della potabilizzazione deve avere una qualità diversa rispetto all'acqua utilizzata per scopi non potabili e quindi dovrà avere un differente trattamento.

Il trattamento pre-immissione nell'ambiente dovrà minimizzare l'impatto dello sversamento dell'acqua nei confronti di esso.

La depurazione è caratterizzata dalle seguenti operazioni:

  • rimozione della torbidità (o dei solidi sospesi) tramite coagulazione, flocculazione, sedimentazione e filtrazione su sabbia;
  • rimozione dei contaminanti organici, ad esempio mediante l'utilizzo del carbone attivo;
  • disinfezione persistente in modo che l'acqua arrivi disinfettata al consumatore.

Un possibile schema di potabilizzazione è il seguente:

News

Prossimo concerto: 10 Maggio 2014 ore 21 presso la Chiesa dei Battuti a Caselle Torinese. Seguirà programma dettagliato.

Servizi

Varie